Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Giornate Fitopatologiche 2018

Chianciano Terme (SI) - 6-9 marzo 2018

ESPERIENZE DI CONTROLLO CON ISOCLAST DELLE PRINCIPALI COCCINIGLIE DEI FRUTTIFERI

Capitolo “Difesa dalle avversit√† animali” - volume primo - pag. 21-28

Autori: L. Bacci, S. Convertini, Antonino Fenio, E. Tescari

La sostanza attiva IsoclastTM (sulfoxaflor, Closer®), sviluppata da Dow AgroSciences, e? un nuovo insetticida appartenente alla famiglia chimica delle sulfoximine. Grazie al suo meccanismo di azione originale e unico IRAC lo ha classificato nel nuovo sottogruppo 4C. Isoclast e? estremamente attivo nei confronti degli insetti con apparato boccale pungente- succhiante quali cocciniglie, afidi, aleirodidi e cicaline, sia nell’ambito dei fruttiferi, che delle orticole ed ornamentali. Tra il 2016 e il 2017 in Italia, sono state condotte diverse prove di campo, volte a valutare l’efficacia di Isoclast in strategia nei confronti delle principali specie di cocciniglie: Aonidiella aurantii e Planococcus citri su agrumi, Pseudococcus comstocki e Pseudaulacaspis pentagona su drupaceae e Planococcus ficus, Targionia vitis e Parthenolecanium corni su vite. In generale, Isoclast, applicato una sola volta a 400 mL/ha o due volte a 200 mL/ha, alla migrazione delle neanidi, ha dimostrato un ottimo potere abbattente e persistenza comparabile agli standard di riferimento quali spirotetramat e pyriproxyfen. Tali risultati, uniti al favorevole profilo tossicologico ed ecotossicologico, e al contributo nella gestione delle resistenze, lo rendono uno strumento interessante nel contesto del Controllo Integrato.

Note

Aggiungere Cioffi M. agli autori

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata