elenco

Giornate Fitopatologiche 1998

Scicli e Ragusa 3-7 Maggio 1998

Comportamento di alcuni fitofarmaci su albicocche in prove di campo e nel processo di essiccazione

Capitolo “Fitofarmaci negli alimenti e nell'ambiente” - volume unico - pag. 13-17

Autori: A. Angioni, F. Cabitza, P. Cabras, M. Cubeddu, V.L. Garau, M. Melis, F.M. Pirisi

E' stata studiata la velocità  di scomparsa di cinque fitofarmaci (bitertanol, diazinon, iprodione, phosalone e procymidone) dopo il trattamento in campo su albicocche e il loro destino durante il proesso di essiccazione al sole e in forno. Dopo il trattamento il diazinon scompariva completamente dopo una settimana, mentre gli altri fitofarmaci mostravano al tempo della raccolta residui del 50% inferiori ai loro MRL. Dopo il trattamento i fitofarmaci degradavano con una cinetica dello pseudo primo ordine con tempi di semivita compresi fra 9,1 e 24,4 giorni. Il processo di essiccazione sia al sole che in stufa determina una concentrazione del frutto di un fattore ca. 6. Nonostante ciò i residui dei fitofarmaci presenti nel frutto essiccato erano pi๠bassi di quelli nel frutto fresco. Nel processo di essiccazione al sole la diminuzione del residuo era maggiore di quello in stufa. Nel primo processo i residui nei frutti secchi erano in media circa la metà  rispetto a quelli nella frutta fresca, mentre nel secondo processo erano quasi uguali.
Parole chiave: albicocca, pesticidi, residui, trattamenti in campo, processi di essiccazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata