elenco

Giornate Fitopatologiche 1980

Siusi (Bz) 22-24 gennaio 1980

Capitolo “Insetticidi Acaricidi” - volume primo - pag. 185-192

Autori: A. Gallizia, P. Napoli, G. Perugia , G. Pesci

Dalle ulteriori prove da noi eseguite in Italia nel biennio 1979-79 risulta che i tre piretroidi Cypermethrin, Fenpropanate e Fenvalerate sono ottimi contro un interessante gruppo di insetti fitofagi,molto difficili da combattere, ed a dosi ridotte di impiego: Myzus persicae (1,25 g/hl m.a., per i tre piretroidi in miscela con olio bianco al 2%, con applicazione ai "bottoni rosa"); Psylla piri (Cypermethrin 20 g/hl m.a. e Fenvalerate 30 g/hl m.a. con applicazione all'inizio della comparsa delle neanidi); Lithocolletis blancardella e Leucoptera scitella (Cypermethrin 20 g/hl m.a., Fenvalerate 20 g/hl m.a. e Fenpropanate 15 g/hl m.a., applicati al momento del massimo volo ed il solo Fenpropanate alla dose di 30 g/hl m.a. in epoca anche successiva, cioè alla comparsa delle prime mine); Grapholita molesta e Ceratitis capitata (5 g/hl m.a., per i tre piretroidi); Trialeurodes vaporariorum (Fenpropanate 5-10-20 g/hl m.a. per i tre piretroidi); Saperda carcharias e Cryptorrinchus lapathi (15-20 g/hl m.a. per i tre piretroidi); Saissetia oleae e Ceroplastes rusci (2,5 g/hl m.a. per i tre piretroidi e la miscela di questo alla dose ridotta di 1,25 g/hl m.a. con olio bianco all'1%); Panonychus ulmi e Tetranychus urticae (Fenpropanate a 20 g/hl m.a. e la sua miscela a dose dimezzata di 10 g/hl m.a. con Neostanox a 25 g/hl m.a.).

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata